Dipinti

Descrizione del dipinto Alfred Dedreux Pug in poltrona

Descrizione del dipinto Alfred Dedreux Pug in poltrona


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Pug in an Armchair è uno dei dipinti centrali dell'opera dell'artista animale francese Alfred Dedreux, che è attualmente nella collezione del Museo dell'Ermitage. L'immagine stessa, scritta nel 1857, è francamente satirica e parodia, sebbene rimanga ancora un mistero, che ha spinto la mano del maestro a creare questo dipinto.

Al centro dell'esposizione dell'immagine c'è un carlino che è crollato e sonnecchiato su una sedia con un drappo rosso, accanto al quale c'è un tavolino con un bicchiere pieno, e ai suoi piedi si trova un numero piuttosto sgualcito del giornale Le Figaro.

Oltre agli oggetti sopra, nella parte inferiore dell'immagine, lo spettatore può anche osservare un segugio che si profila e si fonde quasi con il tono scuro dello sfondo, il cui collo è coronato da un colletto d'argento. E se il motivo per creare il dipinto stesso, come già accennato, rimane sotto un velo di segretezza, allora i prototipi dei personaggi raffigurati sulla tela sono perfettamente leggibili.

È noto per certo che sotto forma di un pug sonnecchiante, nientemeno che il famoso giornalista francese Ippolit de Vilmesan è stato raffigurato, il quale, tre anni prima della creazione del quadro, ha notato che aveva ripreso la pubblicazione dello stesso giornale Le Figaro, che poggia sulle grinfie della sua incarnazione pittorica.

Sotto forma di un segugio, Dedreux ha interpretato il conte Charles de Monry - una persona elegante e raffinata nelle sue maniere, che è - è qui che inizia il più interessante - il fratello dell'allora presidente della Repubblica francese, Napoleone III, e, contemporaneamente, anche l'amico più caro dello stesso de Vilmesan .

Se conosci tali circostanze del rapporto di queste persone, puoi dire con sicurezza che il Segugio-Monry non solo protegge la pace del suo amico giornalista, ma lo patrocina anche nella promozione di alcune idee, una delle quali è stata proprio la resurrezione del quotidiano simbolico per la storia francese.

Un fatto interessante è che Dedreux ha reinterpretato e incarnato in modo un po 'da cartone animato non solo le caratteristiche del conte di Monry: il carlino è anche molto simile a Wilmesan. Ciò è particolarmente sorprendente se sai che l'aspetto del proprietario delle menti si distingue per i capelli corti, le labbra spesse e leggermente cascanti e anche una grande testa rotonda saldamente fissata su un collo corto. Secondo uno dei suoi contemporanei, de Vilmessan era più un contrabbandiere o un bracconiere che un maestro riconosciuto della penna.





Composizione secondo l'immagine della dimora silenziosa levitana


Guarda il video: Il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro a domanda risponde - TG Plus FOCUS (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Vidal

    Hai assolutamente ragione. In esso qualcosa è anche penso, ciò che è eccellente.

  2. Meinrad

    Che parole adatte... l'idea fenomenale, magnifica

  3. Guktilar

    Mi unisco. Era e con me.

  4. Rexton

    Ti stai sbagliando. Discutiamone. Scrivimi in PM, parleremo.

  5. Dagar

    Bravo, mi sembra magnifico

  6. Zushakar

    Scusa ma secondo me ti sbagli. Sono sicuro. Sono in grado di dimostrarlo.



Scrivi un messaggio