Dipinti

Descrizione del dipinto Crocifissione di Masaccio

Descrizione del dipinto Crocifissione di Masaccio


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il dipinto "Crocifissione" del maestro italiano Masaccio fu dipinto nel 1426 per decorare i locali della cappella pisana di Santa Maria del Carmine. È il quadro più famoso e accurato di Masaccio in termini di datazione e costi, poiché il cliente, alla luce dell'impressione speciale da lui fatta, ha documentato scrupolosamente tutti i dati relativi al suo ordine.

Nel processo di creazione dell'opera di Masaccio, su richiesta urgente del cliente, interpretata dal notaio Giuliano di Colino, famoso a Pisa, usò solo i materiali più costosi e di alta qualità. Inoltre, le informazioni indicano che nel processo l'artista ha usato la foglia d'oro.

La trama della foto ci racconta il momento della crocifissione di Gesù Cristo. Al centro dell'opera è Cristo crocifisso sulla croce. Alla sua sinistra è Giovanni Evangelista, vestito con una tunica di colore blu, e la destra è la Madre di Dio in lutto, vestita con abiti larghi, abiti blu con una tunica rossa gettata su di loro.

Maria Maddalena, nel dolore che estende le braccia al suo insegnante ingiustamente ucciso, si trova proprio di fronte alla croce ed è visibile allo spettatore solo da dietro. Ma anche da questo punto di vista, diventa chiaro quanto il dolore della donna, che, tuttavia, sarà molto presto la prima delle persone che sono state onorate di vedere un grande miracolo - l'apparizione di Gesù risorto. Il dipinto raffigura Maria vestita di rosso, curvo e con la testa scoperta.

Vale la pena notare che l'estremità superiore della croce è coronata da un simbolo che indica l'imminente rinascita e dà speranza a coloro che piangono, vale a dire l'Albero della Vita.

Esiste una versione in cui Maria Maddalena non era presente all'immagine fin dall'inizio. Il fatto è che l'alone sopra la sua testa appare visivamente sopra i piedi di Cristo, il che è difficilmente compatibile con l'errore di Masaccio nel lavoro iniziale sul dipinto.

Allo stesso tempo, il restauro, effettuato a metà del 20 ° secolo, rivelò un altro fatto interessante - sotto l'iscrizione che recitava "Gesù il Re Nazareno di Giudea" era proprio l'Albero della Vita di cui sopra. Chi e perché lo ha rimosso dalla versione originale della composizione è ancora un grande mistero.

Un altro fatto interessante: è probabile che inizialmente, per migliorare l'effetto della scena biblica che si innalza sopra di te, avrebbe dovuto guardare su e giù. Ciò è indicato dal petto volumetrico di Cristo, così come dal collo debolmente espresso di Maria Maddalena.





Ti sei iscritto come volontario


Guarda il video: Cappella Brancacci: LOcchio di Masaccio (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Bagdemagus

    Sì, rispondi in modo tempestivo, questo è importante

  2. Tuckere

    Sì davvero. Tutto sopra ha detto la verità. Possiamo comunicare su questo tema. Qui o in PM.

  3. Ariyn

    Bravo, penso che questa sia un'idea geniale

  4. Megis

    Non girare l'attenzione!



Scrivi un messaggio