Dipinti

Descrizione del dipinto di Nicholas Roerich "La montagna dei cinque tesori"

Descrizione del dipinto di Nicholas Roerich


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nicholas Roerich è uno dei migliori pittori di paesaggi di tutti i tempi. Soprattutto era sempre attratto dalle montagne. Credeva che fosse in loro la nostra salvezza e il nostro futuro. Questa ammirazione non mascherata per le creazioni della natura è stata catturata dal maestro su tela.

Il nome dell'immagine è un riferimento a un'antica leggenda indiana. Si ritiene che quando non c'è più cibo o acqua sul nostro pianeta, queste montagne ci salveranno. Ci daranno da mangiare, ci daranno da bere. Ma il loro cibo sarà invisibile, intangibile. Le maestose montagne possono soddisfare la nostra fame spirituale. Loro, come insegnanti, ci sveleranno tutti i segreti, ci faranno pensare. Questo cibo è sufficiente per noi persone per continuare a vivere. Roerich ha studiato a lungo la filosofia dei paesi orientali, quindi per lui queste montagne sono di particolare importanza. Credeva veramente nei loro poteri magici.

Il secondo nome dell'immagine è "Two Worlds". Di quali mondi stiamo parlando? Molto probabilmente, l'autore dell'opera parla di un mondo spirituale e fisico. Le montagne incarnano entrambi questi mondi. Il loro corpo è costituito da rocce secolari irremovibili. È questo mondo che viene rivelato a una persona ignorante alla vista delle montagne. Il mondo spirituale dell'Himalaya è nascosto alle persone. Nascondono dentro di sé la storia dell'umanità, la storia del nostro pianeta. Quando li guardi, inizi involontariamente a pensare al futuro, alla vita. Apparentemente, questa è la componente spirituale delle montagne. Il maestro è riuscito a trasmettere questi due mondi solo con un pennello e colori.

In questa immagine, Roerich raffigurava la montagna Kanchenjunga, precedentemente considerata il punto più alto del pianeta. Migliaia di pellegrini e viaggiatori vengono su queste montagne. Uno di questi era Roerich. L'artista usa colori freddi nelle sue opere. In primo piano c'è una fitta nebbia che si stende a strisce su una catena montuosa. Sul retro sono le montagne. Sono come blocchi di ghiaccio che tagliano una tenda nebbiosa e appaiono davanti a noi in tutta la maestosa bellezza.





Ninfee di pittura


Guarda il video: I Paesi delle Meraviglie: Riti e Leggende lungo il sentiero delle streghe in Valsusa - (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Piers

    Grazie per la spiegazione. Non lo sapevo.

  2. Tahn

    Io con te non sono d'accordo

  3. Balasi

    Grazie per le informazioni, ora non ammetterò un errore del genere.

  4. Haden

    Cosa devi fare in questo caso?



Scrivi un messaggio