Dipinti

Descrizione dell'icona di Andrei Rublev "Arcangelo Gabriele"

Descrizione dell'icona di Andrei Rublev



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Andrei Rublev era considerato uno dei migliori pittori di icone russe di tutti i tempi. Durante la sua vita è riuscito a dipingere diverse cattedrali e chiese. Una delle sue opere più famose è l'icona, che raffigura l'Arcangelo Gabriele. Andrei Rublev non ha svolto il lavoro in modo indipendente. I suoi apprendisti lo hanno sempre aiutato, e mentre lavorava su questa icona, insieme a Rublev, ha creato un altro famoso pittore di icone russo - Daniil Cherny.

L'icona è stata dipinta nel 1408. Il maestro dipinse icone principalmente per decorare le cattedrali, quindi questa icona faceva parte dell'iconostasi della Cattedrale dell'Assunzione nella città di Vladimir. L'icona raffigura l'Arcangelo Gabriele. La Chiesa ortodossa ammette che Gabriele aveva il titolo onorifico di archistratigue. Questo status significa che Gabriel, insieme a Michael, è il capo dell'intero esercito celeste.

Gabriel è sempre stato considerato il messaggero di Dio. Ha informato la gente di buone, buone notizie. Ecco perché Gabriel è raffigurato sull'icona con una sfera nella mano destra. Questa sfera a specchio è un simbolo di conoscenza, luce. Gli angeli possono guardarsi allo specchio e vedere il riflesso di Dio lì. Vediamo che l'icona mostra la luce che emana da una palla sferica - i raggi del sole che illuminano Gabriel vengono rifratti.

Nella mano sinistra dell'arcangelo è consuetudine raffigurare un bastone o un giglio. Andrei Rublev ha deciso di rappresentare un bastone. Questo dettaglio non è casuale, è un simbolo del fatto che l'arcangelo è il messaggero di Dio. In una certa misura, il personale dell'arcangelo si fa strada.

L'abbigliamento sull'arcangelo Gabriele è tradizionale per la pittura icona ortodossa del XIV secolo. Vediamo che il santo è raffigurato in una veste blu con un motivo dorato sui bordi. Sulle spalle c'è un pallio rosso, che è parte integrante dell'abbigliamento dei santi. Vale la pena notare che Gabriel non è sempre stato ritratto con le ali. Ma in questo lavoro XIV vediamo che l'arcangelo ha ali, scure, quasi nere. Intorno alla testa c'è un alone dorato.





Plastov Immagini Foto con titoli


Guarda il video: Tecnica delle ICONE nel Cristianesimo ortodosso (Agosto 2022).