Dipinti

Descrizione del dipinto di Mikhail Lermontov “Ricordi del Caucaso”

Descrizione del dipinto di Mikhail Lermontov “Ricordi del Caucaso”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

1838, olio su cartone, Museo statale di Lermontov - Riserva "Tarkhany".

Il grande poeta russo M. Yu. Lermontov possedeva non solo un dono poetico: il suo patrimonio artistico è estremamente ricco. È noto che il poeta era serio nella pittura, prendeva lezioni, faceva copie di dipinti famosi. Finora, solo una parte del lavoro è stata preservata: piccoli acquerelli, schizzi ai margini dei libri, schizzi.

Uno dei temi artistici preferiti di Lermontov è il Caucaso. Il poeta ha più volte confessato il suo amore per lui ("How I Loved My Majestic Caucasus ...").

Nel 1838, mentre prestava servizio nel reggimento ussaro di Grodno, il poeta scrisse un'immagine: "Memorie del Caucaso".

Di fronte allo spettatore c'è un panorama serale. Gli ultimi raggi del sole al tramonto illuminano la catena montuosa in lontananza, le ombre si allungano, il cielo si oscura gradualmente. Le nuvole galleggiano così in basso che un po 'di più - e possono essere toccate.

In primo piano sono le figure di due cavalieri delle Highlands. Uno - in circassiano, cappello bianco, l'altro è vestito con un lungo copricapo. Entrambi, come veri guerrieri, sono armati. Durante un lungo viaggio, i viaggiatori sono impegnati in una conversazione. La conversazione è probabilmente piuttosto emozionante: il cavaliere di temperamento a sinistra quasi si rivolse al suo interlocutore. Un altro partecipante al dialogo è più calmo: continua a muoversi, senza cambiare posizione. I viaggiatori guardano organicamente sullo sfondo del paesaggio circostante, quasi fondendosi con la tranquilla valle di montagna nel colore generale.

Tuttavia, i personaggi principali della miniatura di Lermontov non sono le persone, ma la natura circostante. L'autore non si è stancato di ammirare il Caucaso, gli mancavano le maestose vette delle montagne, i fiumi rapidi e freddi, l'aria romantica di questi luoghi.

L'opera riflette pienamente la percezione romantica della natura circostante, delizia e riverenza per la sua bellezza e inviolabilità.





Madonna col Bambino Leonardo Da Vinci


Guarda il video: Moscow Diaries - Una Gita in Caucaso (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Beltran

    Secondo me, ha torto. Scrivimi in PM.

  2. Bogdan

    Questa magnifica idea, tra l'altro, cade

  3. Sihtric

    Scrivi interessanti e informativi, vorrei vedere informazioni più ampie su questo argomento

  4. Stanedisc

    Mi sono registrato appositamente sul forum per ringraziarti per il tuo aiuto in questa materia, come posso ringraziarti?

  5. Jozy

    In esso c'è qualcosa. Grazie per una spiegazione. Tutto geniale è semplice.

  6. Pulan

    Sono molto grato per il tuo aiuto in questa materia, forse posso anche aiutarti con qualcosa?

  7. Suidhne

    Posso consigliarti di visitare il sito Web che ha molti articoli in merito.



Scrivi un messaggio