Dipinti

Descrizione del dipinto Merisi da Caravaggio "Zuboder" (1609)

Descrizione del dipinto Merisi da Caravaggio



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nei secoli XVII - XVIII, l'immagine delle scene di genere si diffuse nell'arte, rendendo possibile catturare le immagini di coloro che partecipavano a curiose prospettive, delineando le diverse esperienze dei personaggi. Lo stesso Caravaggio ha dato un contributo significativo alla formazione della pittura europea per la casa, utilizzando il contenuto appropriato, oltre a prendere in considerazione il ruolo dei sitters per scrivere le sue storie di persone di rango semplice. Forse l'immagine è l'ultima creata a Firenze.

Alcuni storici dell'arte hanno contestato la paternità dell'immagine, nonostante il suo stile e la pratica dell'uso dei motivi siano inerenti al suo lavoro. La tela mostra un frammento della vita di persone comuni, pieno di manifestazioni di esperienze duramente acute, che non era caratteristica del Caravaggio, nonché di un contenuto di genere dimostrativamente ridotto e non mascherato. L'interpretazione delle immagini strappate dal buio è drammaticamente drammatica. Il colore della tela è scuro.

Una scena insolita è raffigurata sulla tela: un tavolo in una taverna, in cui sono seduti diverse persone. Il centro della composizione è l'immagine di un'operazione di estrazione del dente in condizioni medievali per un paziente che ha alzato una mano mentre l'altra sta cercando di aggrapparsi alla maniglia di una sedia. Un filo di sangue scorre dalla sua bocca, la bocca spalancata in un grido. Il dottore si trova dietro di lui, tenendo il paziente per una spalla con una mano e afferrando saldamente lo strumento con l'altra, con la quale estrae un dente scomodo. Il dottore agisce con sforzo, il suo volto rivolto allo spettatore è contorto da una smorfia di zelo, il suo sguardo è teso.

Dal bordo sinistro del quadro, un gruppo di testimoni di una cura crudele sta osservando con interesse ciò che sta accadendo, sperimentando confusione e compassione. Il bambino afferrò le mani sul bordo del tavolo, ma non riuscì a staccarsi dalla vista dello spietato tormento del malato. Un'anziana donna seduta al tavolo alla sua destra, con la testa legata, si alzò in una proprietà inquieta, osservando la procedura da vicino, e accanto a lei un uomo seminudo, appoggiato al braccio disteso sul piano di lavoro, siede indifferente: nulla può già colpirlo. Il maestro ha rivelato notevolmente i personaggi dei suoi eroi, ognuno dei quali reagisce in modo diverso a una procedura che provoca tormento a una persona.





Velazquez Ritratto di Infanta Margarita


Guarda il video: Caravaggio, Lectio Magistralis di Vittorio Sgarbi, a Incontrarsi a Salsomaggiore (Agosto 2022).