Dipinti

Descrizione del dipinto Sandro Botticelli “La tentazione di Cristo”

Descrizione del dipinto Sandro Botticelli “La tentazione di Cristo”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La tentazione di Cristo, o in un altro modo le tentazioni di Cristo (Tentazione di Cristo in italiano) è un affresco realizzato dal grande artista rinascimentale italiano Sandro Botticelli. La dimensione del dipinto è di 345,5 per 555 cm, è stata dipinta tra il 1481 e il 1482 e adornava la Cappella Sistina del Vaticano.

Nel 1481, Papa Sisto IV invitò Botticelli, oltre ad altri importanti artisti fiorentini e umbri come Pietro Perugino, Domenico Ghirlandaio e Cosimo Rosselli, in seguito furono aggiunti Luca Signorelli e Bartolomeo della Gatta. A loro fu affidato il compito di realizzare murales sulle pareti della Cappella Sistina.

Doveva disegnare due pareti una di fronte all'altra, un confronto tra le vite di Mosè e di Cristo. Per fare il lavoro, gli artisti dovevano usare la stessa scala di dimensioni, la stessa struttura ritmica e la rappresentazione del paesaggio, un'unica gamma cromatica con decorazioni dorate che facevano brillare i dipinti con la luce di torce e candele.

Sebbene Giorgio Vasari affermasse che Sandro Botticelli dipinse l'intera serie di affreschi, gli storici sono convinti di aver scritto solo tre storie. Inoltre, si ritiene che abbia fornito schizzi per undici storie e aiutato attivamente altri artisti a scriverne molti altri.

Le composizioni di affreschi sono complesse, includono il ripensamento neoplatonico di temi classici nell'iconografia cristiana. Le figure dipinte da Botticelli sono scultoree. Poiché questo era destinato a decorare i possedimenti papali, si potrebbe pensare che molti dei raffigurati siano prelati e parenti del papa, poiché i volti non seguono lo stesso modello, sono ritratti individualizzati.





Foto di Andrea Mantegna


Guarda il video: Lo sposalizio della Vergine: confronto tra le pale di Raffaello e Perugino (Potrebbe 2022).