Dipinti

Descrizione del dipinto di Mikhail Nesterov "Ritratto della figlia di O. M. Nesterova"

Descrizione del dipinto di Mikhail Nesterov


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il ritratto della figlia di Mikhail Vasilyevich Nesterov, Olga Nesterova, è stato dipinto da suo padre nel 1906, diventando una delle prime opere dell'artista nel genere del ritratto. Il dipinto è anche conosciuto come l'Amazzonia; mostra una ragazza snella in un'Amazzonia nera e un cappellino rosso, in piedi sulle rive del fiume. Olga chinò leggermente la testa, fissando con aria sgraziata gli occhi spalancati. La sua sagoma scura si distingue soprattutto per lo sfondo del fiume illuminato al tramonto e dei prati del fiume.

In questo ritratto, come in tutte le opere dell'artista, la grande attenzione di Nesterov è rivolta alle sottili sfumature dell'anima e ai più piccoli lineamenti del viso. Il pittore sta cercando di riflettere la realtà come la vede in tutta la varietà di colori. L'immagine è intrisa della bellezza e della grandezza della giovinezza, una forza che afferma la vita. Lo sguardo della ragazza sembra un po 'triste ed estraneo al mondo esterno, ma allo stesso tempo esprime riconoscimento e immensa ammirazione per lui.

Il ritratto di Olga Mikhailovna Nesterova è uno dei numerosi dipinti dedicati alla famiglia dell'artista. Vi sono informazioni secondo cui a quel tempo la figlia era ammalata e si stava preparando per un'operazione seria, in relazione alla quale Mikhail Vasilyevich, temendo una possibile separazione da lei, cercava di catturare i suoi lineamenti nel ritratto. Come suo padre, anche Olga si dedicò alle belle arti, anche se non ricevette un'educazione artistica: ricamò i suoi dipinti in seta su tela, come i ricamatori d'oro del passato potevano fare in Russia.





Descrizione della pittura di Gioconda


Guarda il video: LA COLLANA racconto di Guy De maupassant (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Martinek

    Scusa, ma questo non fa per me. Ci sono altre opzioni?

  2. Zulkilabar

    non riesco a ricordare.



Scrivi un messaggio