Dipinti

Descrizione del dipinto di Fedor Rokotov “Ritratto di Surovtsev”

Descrizione del dipinto di Fedor Rokotov “Ritratto di Surovtsev”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Fyodor Stepanovich Rokotov è un famoso ritrattista moscovita del XVIII secolo. La sua origine non è chiara fino alla fine; apparentemente proveniva da una famiglia di servi. Con l'aiuto attivo del conte I. Shuvalov, il giovane Rokotov fu ammesso all'Accademia delle Arti di San Pietroburgo, che completò con successo. Per gran parte della sua vita ha lavorato a Mosca, creando ritratti di molti rappresentanti della nobiltà cittadina.

La peculiare maniera "rocotiana" della rappresentazione è ben nota. A proposito delle persone che questo artista ha scritto, non si può dire che uno sia gentile e allegro, e l'altro sia triste. Gli eroi dei suoi ritratti sono immersi nei loro pensieri interiori e nelle esperienze personali profonde, che a volte sono quasi impossibili da indovinare. Il mistero che respira da ciascuno dei suoi dipinti, combinato con le sorprendenti somiglianze tra le persone e le loro immagini, non passò inosservato ai contemporanei del pittore, e presto numerosi seguaci iniziarono a radunarsi attorno a lui.

Il ritratto di Surovtsev, realizzato nel 1780, è un vivido esempio del lavoro tardivo di Rokotov. Un uomo appariva esteriormente elegante e trattenuto su di lui, non privo di virtù secolari, ma il suo viso e lo sguardo mostravano chiaramente una tensione interna, che tormentava quest'uomo per lungo tempo e non gli dava riposo. Attualmente, il dipinto è nel Museo di Stato russo a San Pietroburgo.





Ombrelli Immagini


Guarda il video: Ritratto di Città: Fabriano 1968 (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Stoke

    Dio! Bene, io!

  2. Mecage

    E tutto?

  3. Moktilar

    Mi scuso, ma, secondo me, non hai ragione. Discutiamolo.

  4. Mac Ghille-Laider

    Tra noi che parliamo.

  5. JoJogami

    Sono molto in debito con te.



Scrivi un messaggio