Dipinti

Descrizione del dipinto di Boris Johanson “Al vecchio impianto degli Urali”

Descrizione del dipinto di Boris Johanson “Al vecchio impianto degli Urali”



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nel 1937, Boris Johanson finì di lavorare su una delle sue migliori creazioni: il dipinto “Al vecchio impianto degli Urali”. Il suo argomento era pertinente e molto dibattuto in quel momento. La tela era dedicata ad esacerbare il confronto delle classi nella società.

L'artista mirava a mostrare la gravità delle condizioni di lavoro, l'intensità del lavoro e la vita difficile dei lavoratori ordinari. Per fare questo, il maestro viaggiò verso i monti Urali, visitando i più grandi centri di produzione e estrazione del carbone. Johanson ha letto parecchi specialisti e narrativa, ha parlato con residenti locali, ha guardato e ha tratto conclusioni. L'idea del dipinto è nata dopo l'arrivo in uno dei locali della fabbrica di Sverdlovsk. Il vecchio laboratorio era più simile a una prigione. Era cupo, privo di illuminazione e servizi. Il fienile è diventato il luogo in cui si svolge l'azione.

Una delle figure centrali della tela è il proprietario della fonderia. Un commesso gli sussurra all'orecchio. Le loro opinioni sono dirette al lavoratore che sta cercando di risvegliare nei suoi compagni il desiderio di vivere e combattere. L'uomo è ben consapevole che i suoi pensieri sono discutibili e possono costargli la vita. Sullo sfondo ci sono molti altri lavoratori. Un vecchio stanco che capisce l'orrore della sua situazione e la necessità di cambiare la sua vita. Alla sua destra c'è un uomo che beve profondamente, sporco. Il duro lavoro ne spezzò il nucleo e sradicò un uomo. Il ragazzo completa il quadro, aiutando gli operai. È magro ed esausto. Questa società è privata dell'energia che è così necessaria per proteggere i suoi diritti.

Un capolavoro ha chiarezza, specificità e precisione. Non vi è alcun significato nascosto in esso concepito dall'autore. "At the Old Ural Plant" è un'opera forte e attuale. L'immagine merita meritatamente tra le brillanti opere sovietiche.





Immagini di Valentin Serov


Guarda il video: Esplorazione del pozzo di Salita al Castello, Saluzzo CN. Ricerca del passaggio segreto. (Agosto 2022).