Dipinti

Descrizione del dipinto di Philipp Malyavin "Women"

Descrizione del dipinto di Philipp Malyavin



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Philip Malyavin è una delle pepite più brillanti della cultura russa originale. È nato e cresciuto nel villaggio di Kazanka nella provincia di Samara e fin dall'infanzia è stato immerso nell'atmosfera specifica della vita contadina, circondato da tutto il calore e l'originalità della struttura nazionale russa e delle tradizioni ortodosse.

Fin dalla prima infanzia, Philip voleva appassionatamente diventare un pittore di icone, all'età di sedici anni andò persino sul Monte Athos nella speranza di ottenere preziose abilità nella pittura di icone lì, ma dopo sei anni il dono luminoso e travolgente della pittura lo riportò dalle anguste mura del monastero alla sua terra natale, dove, su richiesta dello scultore B Beklemishev, colpito dalle sue opere di Athos, diventa volontario all'Accademia delle Arti di San Pietroburgo.

E la Pietroburgo illuminata con tutta la sua spontaneità sfrenata nei giudizi e nelle passioni accetta vigorosamente un giovane genio da un aratro. Il modo insolito e provocatorio di dipingere Malyavin con i suoi volti espressivi e uno sfondo luminoso e macchiato senza dettagli ha affascinato pittori e artisti già famosi come Repin, Nesterov, Diaghilev, Tretyakov e terrorizzato i routinisti dell'arte. Fama, fama e prosperità arrivano presto a Malyavin.

Il dipinto di Baba fu dipinto nel 1905 nello stile di colori sonori e decoratività, tradizionale per i primi Malyavin. Nel lavoro, i principi della pittura icona ortodossa sono tracciati abbastanza chiaramente. Volti voluminosi splendidamente disegnati con speciali espressioni vivaci sono completati da figure piatte, sproporzionatamente grandi, vestite con abiti color-taglienti e, come sulle icone, i bordi degli abiti vanno oltre l'immagine, e le donne guardano direttamente negli occhi con un sorriso e un mistero. I critici di quegli anni scrissero ragionevolmente che le tele di Malyavin emanavano dall'inspiegabile spirito russo, l'odore di sangue che inondava la storia popolare, le grida di santi sciocchi e l'ondata di forconi delle rivolte delle donne.





Ilya Semenovich Ostroukhov Golden Autumn


Guarda il video: Simbologia di GUERNICA - Pablo Picasso - I SIMBOLI NELLARTE (Agosto 2022).