Dipinti

Descrizione della scultura di Antonio Canova "Cupido e Psiche"

Descrizione della scultura di Antonio Canova


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il creatore della famosa opera "Cupido e Psiche" è l'autore italiano Antonio Canova. Il famoso maestro fece il suo marmo su ordinazione. Era nel 1787 nella città italiana di Napoli, il barone scozzese Cowdor voleva avere una tale figura nella sua collezione.

Il frammento è stato preso in prestito dall'opera "Metamorfosi o l'asino d'oro", scritta dall'autore Apuleius dell'antica Roma.

Furono create due sculture.

Il primo è il più famoso. In esso, Cupido anima Psiche con un bacio. E questo momento di risveglio è stato catturato dall'autore. Gli amanti si abbracciano. Cupido solleva delicatamente Psiche, che si è svegliato da un lungo sonno. Cadde in questo stato a causa del fatto che era molto curiosa. Avendo portato anfore dal regno dei morti per ordine di Venere, Psiche lo aprì, sebbene le fosse severamente vietato farlo.

La seconda scultura raffigura gli eroi dell'opera in piedi. Cupido abbraccia Psiche, che gli posò la testa sulla spalla. Guardano la farfalla, si alzano su una pedana, ai loro piedi c'è un ornamento di ghirlande di fiori. La parte superiore della base potrebbe essere attorcigliata usando la maniglia integrata.

Ma poiché c'erano difficoltà con i trasporti, queste creazioni rimasero a lungo nella bottega di Canova. La gente è andata a trovarlo per ammirare le grandi creazioni. In un gelido giorno del febbraio 1798, le truppe condotte dal generale Bertier arrivarono a Roma. E nel 1801, Joachim Murat acquistò l'opera, che un anno fa divenne parente di Napoleone, che sposò sua sorella Caroline.

Le sculture furono portate in un palazzo di periferia vicino a Parigi. E un anno dopo, lo scultore Canova venne nel palazzo di Villiers-la-Garenne per vedere come erano installati i suoi capolavori. All'inizio del diciannovesimo secolo, Murat allargò i suoi possedimenti, creando una casa simile a un palazzo. E venti anni dopo, le composizioni già nella collezione dell'imperatore erano nel Museo del Louvre.





Descrizioni del monumento Pushkin


Guarda il video: #2 ARTE GRECA, LE PRINCIPALI CORRENTI DELLA SCULTURA: DORICA, IONICA E ATTICA (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Heinz

    Bello da leggere

  2. Buciac

    Mi dispiace, ma penso che tu abbia torto. Inviami un'e -mail a PM, parleremo.

  3. Nairne

    Confermo. E mi sono imbattuto in questo. Discutiamo questo problema. Qui o al PM.

  4. Admetus

    interessante. solo il nome è in qualche modo frivolo.



Scrivi un messaggio