Dipinti

Descrizione del dipinto di Salvador Dali "Prospettive"

Descrizione del dipinto di Salvador Dali



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La virtualità e il surrealismo di Dali sono profondi, complessi, involontariamente connessi ed elude l'analisi logica. Questo è il significato dello stato irreale che si manifesta nei sogni.

Nella pittura "anormale", vengono tracciati con precisione dettagli e immagini, nonostante la complessità consapevole dell'immagine, guardando attraverso il quale ti trovi in ​​un mondo sconosciuto di creature mistiche e sogni fluidi.

I dipinti di Dali sono un universo di esperienze personali. Erotismo e sadismo sono presenti in essi, la vita rasenta la morte e l'unica condizione possibile è la deformazione.

Il marchio Dali è diventato: trasformazione. A volte questa tecnica costituisce l'essenza centrale dell'immagine, a volte rimane un dettaglio. Lo stato di transizione, la metamorfosi di un oggetto gioca un ruolo importante nel mondo. Qui realtà e finzione non differiscono. L'inconcepibile miscela di dettagli incompatibili dà un senso di realtà irrazionale, che si sviluppa in un unico complesso.

Un'opera d'arte è aperta a tutti a modo loro. Nessuno può spiegare cosa può essere compreso attraverso i propri sentimenti ed esperienze di vita. Ci sono un certo numero di personaggi nella foto.

Gli esseri umani sullo sfondo assomigliano a insetti, o piuttosto a locuste o formiche, che erano segni dell'impressionabile Dalì e che erano associati a un presagio di problemi e, di conseguenza, alla morte.

Nonostante la padronanza magistrale dell'autore, l'immagine sembra etuda senza una dimostrazione di tecnologia. Ha creato una sorta di paesaggio laconico nel deserto con una roccia in cui ognuno vive una vita irreale.

L'artista raffigura la nudità, in effetti, un simbolo del surrealismo, che espone tutto senza confini, come nel manifesto dei surrealisti, dicendo che "non c'è limite alle tue fantasie", e noi troviamo i limiti noi stessi.





Kiprensky Ritratto di Pushkin


Guarda il video: Artesplorazioni: pittura metafisica (Agosto 2022).