Dipinti

Descrizione del dipinto di Leon Bakst “Ritratto di Zinaida Gippius”

Descrizione del dipinto di Leon Bakst “Ritratto di Zinaida Gippius”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Leon (o "Leo") Samoilovich Bakst è stato uno dei più talentuosi scenografi e artisti della fine del secolo.

Dimostrandosi per la prima volta nell'associazione d'arte World Art, dove ha lavorato al fianco del suo amico Alexander Benois, Bakst stava rapidamente guadagnando popolarità nei circoli pittorici con i suoi schizzi grafici di successo, illustrazioni di libri, schizzi per produzioni teatrali di molti teatri e, ovviamente, sorprendenti nei suoi ritratti di semplicità.

Leo Samoilovich esisteva costantemente tra la brillante intelligentsia domestica - poeti, scrittori, artisti - e molti di loro erano destinati a rimanere catturati dal pennello del loro talentuoso amico.

Zinaida Gippius non faceva eccezione. La famosa poetessa, nota per il suo comportamento scioccante in tutta la capitale culturale, è rappresentata da Bakst liberamente seduto su una sedia con un costume insolito. Questo è un vecchio vestito da uomo composto da pantaloni, una camicia bianca come la neve con collo e giacca.

Era impossibile per una donna apparire in pantaloni e giacca da uomo a quel tempo - questo non era permesso nella società. Ma Gippius distrugge gli stereotipi facilmente e con gusto, e Bakst cattura abilmente la sua mossa scioccante in questo ritratto.

L'opera è scritta nella tradizione dei migliori ritratti di Bakst. L'artista ci ha lavorato nel 1906 e ci è riuscito molto rapidamente. L'immagine della figura è data in piena crescita, un'interessante costruzione compositiva lascia un'impressione per lo spettatore. L'eroina si trova in tutto il formato, che la estende in modo condizionale, e la colorazione in bianco e nero semplifica e sottolinea la linea.

Bakst lascia intenzionalmente lo sfondo vuoto, scrivendo in dettaglio il volto della poetessa e il suo costume, che è stato chiaramente enfatizzato per aumentare il significato della personalità di questa eroina e mostrare l'attenzione che Gippius meritava sempre.





Bogdanov Belsky Artist


Guarda il video: Virginia Woolf. Ritratto della scrittrice da giovane. Lettere 1896-1912 (Potrebbe 2022).