Dipinti

Descrizione della scultura di “San Giorgio” di Donatello

Descrizione della scultura di “San Giorgio” di Donatello


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La statua di San Giorgio fu creata dal grande scultore italiano Donatello tra il 1415 e il 1416. Secondo l'usanza di quel tempo, la scultura fu ordinata e pagata dalla bottega di armaioli che progettarono di installare una statua del loro mecenate nella nicchia all'aperto della chiesa di San Michele.

La scultura creata ha superato tutte le aspettative nella sua magnificenza. San Giorgio, che è il santo patrono di tutti i soldati che vanno in battaglia per difendere gli ideali dell'umanesimo, della giustizia e della purezza dell'anima umana. Donatello si permise di creare un giovane uomo, saldamente in piedi e dirigendo il suo sguardo chiaro verso un futuro lontano.

San Giorgio poggia su un grande scudo, che raffigura una croce - un simbolo di tutta la fede cristiana. Non è un messaggero pacifico - è un guerriero, caratterizzato da fermezza, fede in Dio, i suoi punti di forza e le persone che sono pronti a seguirlo.

Basta uno sguardo alla scultura per capire quanto una persona sia coraggiosa e coraggiosa, congelata per sempre nella forma di una scultura in pietra. La mascolinità è anche data a San Giorgio da potenti armature, il cui splendore è stato disponibile per la contemplazione solo per alcuni decenni.

Nella versione originale, c'era un elmetto sulla testa di San Giorgio e una spada nella mano. Numerosi movimenti della statua, la sua lunga conservazione in un posto inappropriato per questo, e una serie di altre circostanze non molto piacevoli, portarono al fatto che la spada e l'elmetto scomparvero.

Nonostante il fatto che al momento della creazione della statua Donatello fosse in età abbastanza giovane, riuscì in quello che nessuno scultore era riuscito prima di lui. Fu Donatello che per la prima volta riuscì a dare alla statua immobile l'aspetto di leggerezza e prontezza per il movimento, per il quale usò l'illusione del movimento di rotazione.

La creazione di San Giorgio portò a Donatello la fama mondiale come il più grande degli scultori del suo tempo.





Il Giudizio Universale di Michelangelo


Guarda il video: La leggenda di San Giorgio e il Drago (Potrebbe 2022).