Dipinti

Descrizione del poster sovietico "Warrior of the Red Army, save!"

Descrizione del poster sovietico


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La Grande Guerra Patriottica è una delle tappe più difficili della storia del nostro Paese. La crudeltà e lo spargimento di sangue hanno distrutto molte città, migliaia di persone sono morte e sono rimaste senza riparo e parenti.

Cinque anni di guerra per la gente di quel tempo furono i più difficili della loro vita. Per aumentare il morale del popolo, le autorità sovietiche hanno creato vari manifesti di propaganda. Riflettevano il significato profondo che era posto nel frammento stesso e nella frase.

Uno dei poster più famosi in tempo di guerra era il poster "Guerriero dell'Armata Rossa, Salva!". Questa è una storia molto potente che evoca emozioni molto forti. Il poster è stato creato dall'artista Koretsky. Per la prima volta, la gente riuscì a vederlo sul giornale di quegli anni - Pravda nel 1942.

Sul poster, l'artista ha raffigurato la nostra madre russa, che ha difeso suo figlio e la Patria. È minacciata dal fascista, che punta le armi contro il bambino. Una tale trama non lascia senza emozioni, anche adesso, cosa possiamo dire dei sentimenti dei soldati dell'Armata Rossa. La vista della madre e del bambino che si opponevano al nemico non poteva fare altro che indurre i soldati a difendere il loro paese. I soldati, guardandolo, erano ancora più desiderosi di combattere il nemico.

L'artista ha creato un poster in due colori. Il colore rosso della figura indicava che i nazisti spargevano il sangue del nostro popolo, sono insidiosi e non risparmiano nessuno e niente. Certo, una tale trama non poteva essere inosservata. Nell'anima di ogni soldato c'era l'immagine di una madre e un bambino, la sua famiglia. Semplicemente non poteva andare a difendere la sua terra natale.

Un altro poster è stato creato nello stesso 1942 con lo stesso nome. Ha anche mostrato una madre indifesa e un bambino in braccio. Furono anche minacciati di morte per mano di un soldato fascista.

Entrambi questi poster sono un'arma potente, motivazionale ed emotivo-informativo. Un soldato russo non sarebbe mai stato indifferente a una simile trama. La protezione dei bambini, delle madri, del paese: ecco perché erano desiderosi di combattere il nemico, non conoscendo la paura.





Cavalier Fresco


Guarda il video: Gli uomini vogliono vivere (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Stille

    Hanno fatto uno stand qui ... Mi sembra che l'autore abbia scritto correttamente, beh, avrebbe potuto essere più morbido. P. S. Mi congratulo con te per l'ultimo Natale!

  2. Searlas

    Grazie per l'articolo, si è rivelato molto utile.



Scrivi un messaggio