Dipinti

Descrizione del dipinto di Salvador Dalì "Disintegrazione della persistenza della memoria"

Descrizione del dipinto di Salvador Dalì


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'eccentrico surrealista spagnolo Salvador Dalì, con i suoi dipinti unici, ha dato origine a molti miti e misteri irrisolti.

Il surrealismo come genere ha trovato la sua piena incarnazione grazie al dono di Dalì. Molte delle sue creazioni sono ora esposte nel Florida Museum, dedicato alla memoria del grande surrealista e dell'arte contemporanea. C'è il lavoro "Disintegrazione della costanza della memoria". Il nome stesso rende interessante il contenuto della tela e l'artista spagnolo è generoso di sorprese e della straordinaria fecondità della fantasia.

"Disintegrazione" è stata creata per due anni, completata nel 1954. Ripete parzialmente la "Persistenza della memoria" precedentemente scritta. Gli stessi quadranti di orologi da tasca fusi nello spazio, la lontana scogliera e il ramo sul lato sinistro della tela sono idealmente duplicati nelle due opere denominate. Solo tutti gli oggetti della composizione nella nuova creazione si disintegrano - si disintegrano in modo sorprendente.

Il tavolo di legno nell'angolo sinistro viene ora mostrato tagliato in mattoni identici. Sono state aggiunte le corna di rinoceronte: sembrano raddrizzate e fissano in lontananza. Un ramo sospeso nell'aria è frammentato in più parti; l'orologio si sta ancora sciogliendo e piegando, solo la freccia nella nuova versione della vecchia immagine è mostrata strappata dal quadrante bianco.

Le strutture di disintegrazione sono sommerse. L'oceano, l'acqua profonda era associato tra i surrealisti al subconscio umano, misterioso, incomprensibile, ma con una sua logica. La distesa d'acqua di Dalì è sospesa su un altro ramo, è simile a uno specchio di plastica.

Cosa voleva dire il geniale artista con un nome strano e un'immagine non meno insolita? Lo spagnolo non ha sempre spiegato i dipinti, ha lasciato molto spazio per i pensieri e le fantasie del pubblico.

Lascia che un orologio di plastica simboleggi il tempo, che può essere percepito come veloce o lento. Ma un pesce con gli occhi rossi, una meravigliosa maschera nelle vicinanze e il "decadimento" dell'immagine fanno riflettere profondamente tutti ed esprimono il loro modo di pensare unico.





Immagini di Bogdanov Belsky


Guarda il video: Giorgio De Chirico Metafisico (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Mischa

    In breve, è chiaro

  2. Tuvya

    C'è qualcosa in questo. Grazie mille per il tuo aiuto con questo problema. Non lo sapevo.

  3. Fenrigrel

    pasibki

  4. Irwin

    Al tuo posto mi occuperò dell'aiuto a un moderatore.

  5. Kagall

    Non lasciatevi ingannare da questo punto di vista.



Scrivi un messaggio