Dipinti

Descrizione del dipinto di Valentin Serov "Overgrown Pond"

Descrizione del dipinto di Valentin Serov



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Domotkanovo della provincia di Tver è stato concepito dall'artista Serov come il luogo per creare un ritratto soleggiato di un cugino. Ma il tempo capriccioso piaceva sorprendere improvvisamente con giorni nuvolosi. V. A. Serov è uscito brillantemente dalla situazione, avendo deciso allo stesso tempo di scrivere un'altra tela - "Overgrown Pond".

Il paesaggio del 1888 è emerso magistralmente in profondità e in dettaglio. "Stagno invaso" vediamo nei colori argento, oliva e palude. Il pittore ha deliberatamente rifiutato colori brillanti e tagli netti.

La tavolozza dei toni correlati calma, ammalia e persino culla. Lo stagno era mostrato come congelato: la sua impeccabile superficie a specchio non era toccata dalla minima increspatura. Le foglie di ninfee brunastre coprivano le isole con tutto lo specchio d'acqua. Sulla riva crescono rigogliosi alberi di ontano, leggermente colorati di giallo autunnale.

L'immagine indovina alla fine dell'estate. Il sole sta già sbiadendo, nascondendosi timidamente dietro un velo nuvoloso. Bagliori di debole luce delicata sulle foglie, tronchi di alberi, nell'acqua ti fanno imbevere d'amore per un paesaggio abbandonato, ma molto bello nella sua naturalezza.

Valentin Serov dipinse un'immagine simile a un sogno, a un dolce pisolino. La natura è sbiadita e, saziata dal sole caldo, si prepara ad immergersi nei sogni autunnali e invernali, per svegliarsi di nuovo all'inizio della primavera, scuotersi e, dopo essersi lavata sotto fresche piogge, fiorire con tutti i suoi colori.

Dalle tele dell'artista, colpo di mistero e significato. Come eccellente psicologo, Serov è stato in grado di dipingere le anime delle persone nei loro ritratti. È lo stesso con la natura, è pieno di profonda psicologia pittorica, una vita sconosciuta e misteriosa.

Lo spazio addensato del laghetto invaso immerge lo spettatore nell'atmosfera di una foresta dimenticata, non coinvolto nel trambusto insensato della città.

Ormai magnifico in termini di esecuzione e pienezza emotiva, la tela è meritatamente esposta nella Galleria Tretyakov.





Colazione dell'aristocratico Fedotov


Guarda il video: 132. Федор Васильев - Мокрый луг (Agosto 2022).