Dipinti

Descrizione dell'autoritratto di Jan van Eyck

Descrizione dell'autoritratto di Jan van Eyck


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Recenti studi sul lavoro di Jan van Eyck insistono sul fatto che il suo lavoro nel 1433 è un autoritratto. Fare una conclusione del genere non è così difficile. Si tratta dell'esistenza di tratti distintivi degli autoritratti. Guardando una simile immagine, si può presumere che la persona raffigurata su di essa stia guardando la sua immagine speculare. In effetti, i ritratti personali venivano generalmente creati in questo modo.

Inoltre, le iscrizioni sul copyright sono apparse sulla cornice originale dell'immagine. Uno di questi è tradotto dalla lingua fiamminga “How I Can” - gli storici della creatività vedono nella frase il motto del pittore fiammingo (l'artista dipinge come può).

Queste parole sono su altre tre opere del maestro, che sono sopravvissute fino ad oggi. Le parole segnate sono stampate sulla parte superiore del riquadro e la parte inferiore è un'iscrizione autentica, in cui Ian rivendica la paternità e indica la data - 21 ottobre dell'anno famoso.

"Un uomo in un turbante" è un altro nome per una tela misteriosa. In effetti, è in qualche modo errato. Nel Medioevo, gli uomini indossavano spesso un capo di abbigliamento con un nome diverso - chaperon.

Il "cappello" improvvisato era qualcosa di simile a un cappuccio moderno. Ma il tessuto sulla testa dell'uomo raffigurato è piegato in modo così abile e complesso che ricorda un turbante o turbanti comuni nei paesi orientali di oggi.

Più a lungo osservi un ritratto, più sorprendente sembra. La tavolozza dei colori non è diversa: abiti marroni senza dettagli e un cappello rosso, lo sfondo è nero. Il volto del pittore è di un color carne sano, si nota un leggero rossore. Gli occhi sono pensierosi, concentrati.

Dipinto ad olio su legno. In quegli anni le pitture ad olio apparvero e gradualmente migliorarono. Eyck è stato fortunato ad apprezzare i pregi di un bellissimo materiale colorante.

"Autoritratto" è ora in mostra alla National Gallery of Foggy London.





Mark Rothko Pictures


Guarda il video: Curators Introduction. Reflections: Van Eyck and the Pre-Raphaelites. National Gallery (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Zujora

    In esso qualcosa è. Grazie per la spiegazione.

  2. Salman

    Penso di fare errori. Sono in grado di dimostrarlo. Scrivimi in PM, ti parla.

  3. Fonzell

    Penso che tu non abbia ragione. Sono sicuro. Noi discuteremo. Scrivi in ​​PM.



Scrivi un messaggio