Dipinti

Descrizione del dipinto di Rembrandt "Artaserse, Haman ed Esther"

Descrizione del dipinto di Rembrandt


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il dipinto "Artaserse, Haman e Ester" è uno dei dipinti più famosi del diciassettesimo secolo. Il dipinto fu dipinto all'inizio del 1660. Per così tanti anni, il quadro non è stato una volta dalla distruzione. Era in un incendio, è stata tenuta nel seminterrato, per questo è diventata opaca e il suo colore ha perso le sue caratteristiche originali.

Il dipinto è stato restaurato più di quattro volte e, nonostante tutti i fallimenti, è ora tranquillamente ferita nel Museo Statale di Belle Arti di Pushkin.

Molti esperti ritengono che Rembrandt sia stato ispirato dall'opera teatrale "Esther", dedicata alla famiglia Hinlopen.

L'immagine raffigura tre persone e, come puoi immaginare, si tratta di Artaserse, Ester e Haman. Questi eroi sono stati presi dal libro "Esther", e la scena racconta la festa di Artexerxes e sua moglie Esther, dove fu invitato il loro nemico, Aman.

Al centro dell'immagine, nel posto più luminoso, si siede Artaserse. È vestito con abiti d'oro, una corona è in testa. Sulla destra siede sua moglie, Esther. Il suo vestito non è inferiore insieme al re. Indossa un vestito dorato e un mantello che è incredibilmente lungo. Il suo vestito è decorato con pietre, una collana è visibile sul collo. I suoi capelli sono biondi e sulla sua testa c'è una corona che sembra ancora più ricca di quella degli Artaserse. Bene, Haman si siede a sinistra all'ombra. I suoi vestiti sembrano più semplici. È di colore marrone, con un turbante in testa.

La faccia di Haman con la barba, lo sguardo abbassato. I volti di tutti gli eroi sono scarsamente visibili, perché l'immagine è un po 'sfocata. Chiaramente possiamo vedere solo Ester. Le sue sopracciglia sottili, gli occhi socchiusi sono visibili. Gli zigomi, il naso e le orecchie sono visibili.

Gli eroi sembravano congelarsi e l'artista è riuscito a raffigurarli sulla sua tela. Dalle bocche degli eroi come se fossero ancora le linee di rottura. Puoi persino immaginare cosa è successo un minuto prima di questo momento, così come cosa accadrà dopo. È un tale realismo che è inerente ai dipinti di Rembrandt.





Nel nord, il selvaggio Shishkin Ivan Ivanovich


Guarda il video: Emma Capron: Jan van Eyck, Petrus Christus, and the Charterhouse of Bruges (Potrebbe 2022).