Dipinti

Descrizione del dipinto di Grigory Myasoedov “Kossa”

Descrizione del dipinto di Grigory Myasoedov “Kossa”



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il dipinto di Myasoedov "Kossa" è stato dipinto nel 1887. Il suo valore artistico è stato molto apprezzato dall'imperatore Alessandro III, che ha acquistato la tela per la sua collezione.

Nella foto vediamo un gruppo di contadini tra la segale durante la fienagione. Sembra che il calore dell'estate stia emanando dalla tela, il blu brillante del cielo fluisca nel giallo delle orecchie, le nuvole hanno anche una calda tonalità giallastra. Gli eroi della foto non sono solo contadini e fieno se stessi, vediamo anche diversi uccelli, farfalle, fiordalisi, bardane e margherite in primo piano, sentiamo il sole, come se pervadesse ogni centimetro di tela.

I contadini si fondono con la natura. Se guardi da vicino, puoi vedere sulla testa di uno di loro una corona tessuta da orecchie appena tagliate. È come se fosse incoronato con questa ghirlanda, diventando proprio in questo momento e in questo luogo il re, il personaggio principale, la falce più esperta che conduce il resto, mostrando cosa e come fare.

Nell'angolo in basso a sinistra della foto possiamo vedere un fascio di segale con sopra un rastrello e un piatto con pane è vicino. Questi attributi, per così dire, simboleggiano il lavoro e il riposo.

La vita contadina rurale appare in tutto il suo splendore: tutto è giovane e vecchio, e qui lavorano il nonno con i baffi, il giovane dai capelli ricci e le ragazze con le sciarpe. Dopotutto, se non hai tempo per falciare il raccolto in tempo, a causa della pioggia e del maltempo puoi rimanere completamente senza pane, i contadini lo capiscono perfettamente ed escono in campo con tutta la famiglia.

Va notato che le figure dei tosaerba sono disposte come in ordine crescente, dal più giovane al più vecchio. Non pensiamo che sia difficile per loro, non sentiamo il calore estenuante, vediamo solo la bellezza del lavoro e della libertà, la vastità del campo russo, le vacanze e la gioia. Per qualche motivo, voglio credere che in questo momento i contadini cantino una canzone o abbiano conversazioni divertenti.





Trionfo di Galatea Raffaello


Guarda il video: Salvador DALÌ La persistenza della memoria - IAM Contemporary Art Video (Agosto 2022).